Castagnole di Carnevale : ricetta veloce !

Share

Dolci di Carnevale: le Castagnole fritte

Cosa sono le castagnole

Le castagnole sono un dolce tipico del carnevale a forma di piccole palline, da cui prendono il nome per la forma simile a castagne

Originarie dell’Emilia Romagna e aromatizzate all’anice, al giorno d’oggi vengono preparate in tutta l’Italia e preparate in tantissime varianti: ripiene di ricotta, crema pasticcera, al cioccolato, all’alchermes o al forno.

 

Che differenza c’è tra castagnole e frittelle?

Le castagnole sono un impasto zuccherato soffice e fritto dalla caratteristica forma di palline che somigliano a castane.

Le frittelle invece possono essere sia dolci che salate ed hanno una forma tondeggiante schiacciata, solitamente per prepararle basta friggere una pastella di pane in olio o strutto finché diventano dorate

 

Come si fa una cottura perfetta delle castagnole?

Cucinare le castagnole non è semplicissimo ma neanche impossibile, se vi capita che le castagnole si bruciano e restano crude all’interno oppure si inzuppano di olio, il problema è uno solo la temperatura dell’olio.

Bisogna aspettare che l’olio sia caldo al punto giusto, per essere sicuro sulla temperatura basterà immergere un stuzzicadenti o uno spaghetto nell‘olio, se questo comincia sfrigolare e compaiono tante bollicine la temperatura è giusta.

Se avete in casa un termometro da cucina vi basterà mantenere l’olio tra i 165° – 170°

Però mi raccomando non mettete troppo castagnole a cucinare altrimenti la temperatura dell’olio scenderà e non si avrà una buona cottura.

castagnole al forno e fritte

Ricetta delle castagnole fritte

Ora vediamo come preparare delle buonissime castagnole di carnevale

Ingredienti per 35 castagnole:

-200 g farina 00

-50 g di fecola di patate

-2 uova medie

-60 g di zucchero semolato

-30 g di burro morbido –

-2 cucchiai di rum o liquore all’anice o quello che preferite (25 ml)

-6 g lievito chimico per dolci –

-1 buccia di limone grattugiata

-1 buccia di arancia grattugiata

-un pizzico di sale

-olio per friggere

-zucchero semolato per decorare

 

  • Prendere tutti gli ingredienti (farina, lievito, zucchero, uova, burro morbido o olio, sale, buccia limone, liquore) inserirli in una planetaria e impastarli fino ad ottenere un impasto omogeneo.
  • Quindi lasciatelo riposare l’impasto per circa 20 minuti.
  • Stendere l’impasto su una spianatoia e ricavate delle sfere di circa 10g ciascuna.
  • A questo punto portate l’olio in temperatura (tra i 165° e i 170°) e cominciate a cuocere le castagnole poco alla volta fin quando saranno ben dorate, quindi scolatele e passatele ancora calde nello zucchero semolato

 

Variante : le castagnole al forno

Se non amate la frittura esiste una variante delle castagnole al forno, molto più leggere visti che non sono fritte ma altrettanto buone.

La ricetta è la stessa (sopra citata) delle castagnole fritte cambierà solamente il metodo di cottura e guarnizione.

Per quanto riguarda la cottura basterà disporre le castagnole in una teglia da forno e cuocerle in un forno preriscaldato a 180° per 10 minuti, per verificare s sono cotte basterà infilare uno stecchino dentro una castagnola, se quest’ultimo uscirà asciutto vuol dire che sono cotte.

Invece per quanto riguarda la guarnizione, ancora calde bisogna passarle velocemente nel succo d’arancia o in una bagna al liquore a piacere e poi passarle nello zucchero semolato cosi si incollerà lo zucchero.

 

Autore dell'articolo: Tutto Pasticceria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *